Giunta sulla terra con lo scopo di uccidere Tomoki per aver violato una legge della Synapse, si presenta come Angeloid da combattimento ravvicinato di tipo Delta. Nymph tranquillizza il gruppo di Tomoki dicendo che Delta non è un problema perché anche se estremamente potente ha una capacità di elaborazione bassissima e questo la porta ad avere un'intelligenza molto bassa. La presenza di Tomoki la fa riflettere se sia giusto o meno seguire gli ordini di un'altra persona e non decidere da sola. Così durante lo scontro con Nymph decide di strapparsi da sola la catena e correre in aiuto di Ikaros che stava affrontando Chaos. È l'ultima della Angeloid di prima generazione ad entrare in contatto con Tomoki e decidere di tradire la Synapse. È innamorata di lui anche se non riesce a capire il nuovo sentimento che prova, proprio come Ikaros. Spesso è al centro delle perversioni di Tomoki grazie al suo seno enorme ad alla poca intelligenza. In situzioni che lo richiedono dispone di molto più buon senso rispetto ad Ikaros.

Astraea è la più veloce tra gli Angeloid ed ha un potere di combattimento addirittura superiore a quello di Ikaros. Il suo armamento però è tale da permetterle solo il combattimento ravvicinato lasciandola vulnerabile ad attacchi a lungo raggio. Impugna la spada a fotoni "Chrysaor" in grado di penetrare anche il sistema difensivo "Aegis" di Ikaros. Per la difesa dispone di una versione potenziata dello scudo "Aegis", l'"Aegis L" che però è in grado di proteggerla solo da attacchi frontali (l'"Aegis" invece è uno scudo sferico). Questo scudo ha inoltre il difetto di consumare molta energia e per questo non può rimanere attivo per molto tempo.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.