Black Lagoon (ブラックラグーン, Burakku Raguun?) è un manga scritto e disegnato da Rei Hiroe, pubblicato nel 2002. Dai primi sei volumi del manga sono state realizzate due serie anime, dirette da Sunao Katabuchi nel 2006.

L'anime è stato presentato al Tokyo International Anime Fair nel marzo 2006. Le trasmissioni sono iniziate l'8 aprile 2006 in Giappone, con l'episodio finale della prima serie trasmesso il 24 giugno di quell'anno. The Second Barrage, la seconda serie, è stata invece trasmessa a partire dall'ottobre 2006, una terza serie è attualmente in produzione.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La trama di Black Lagoon segue le avventure di un gruppo di mercenari, conosciuti come Lagoon Company, che per denaro non esita a sporcarsi le mani: specializzati nella consegna delle più disparate merci (compresi esseri umani) si trovano sempre a dover combattere con altri malviventi tra cui gang locali ed ex militari allo sbando. La loro base operativa è localizzata nell'immaginaria città di Roanapur in Thailandia, e effettuano i colpi con la loro barca.

La Lagoon Company è in affari con vari clienti, ma ha un rapporto particolare con l'Hotel Moscow, un'organizzazione legata alla mafia russa. Il gruppo viene coinvolto in varie missioni nelle quali, puntualmente, si svolgono violenti scontri a fuoco, combattimenti all'arma bianca e diverse battaglie navali.

I membri della Lagoon Company amano ristorarsi allo Yellow Flag, un bar di Roanapur gestito da Bao.

Gli avvenimenti narrati nella serie seguono inoltre il reclutamento nella squadra di Rock, un impiegato giapponese che viene usato inconsapevolmente dalla propria compagnia per loschi affari. Quando viene catturato come ostaggio sviluppa una forte empatia con i propri rapitori e sceglie di tagliare i ponti con la propria vita grigia e unirsi al gruppo di mercenari. Mentre gli altri membri bene o male apprezzano le sue qualità intellettive, il rapporto con Revy (l'unica donna della Lagoon Company) appare da subito burrascoso e rischia più di una volta di sfociare in una colluttazione mortale.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Rock (ロック, 'Rokku'?) (Seiyuu: Daisuke Namikawa; Doppiatore Italiano: Alessandro Quarta): è il protagonista della serie. Preso come ostaggio dalla Black Lagoon, quando la sua società lo abbandona dopo averlo usato per i propri loschi affari, Rock, di origini giapponesi, sceglie di restare con i propri rapitori e unirsi al gruppo. Non sembra però tagliato per la violenza e l'avventura e in particolare si scontra spesso con Revy. Continua ad indossare camicia e cravatta fino alla fine e riesce ad aiutare la compagnia grazie al suo senso pratico e alle sue conoscenze in vari campi. Ha inoltre una buona capacità deduttiva, di osservazione e di negoziazione diplomatica. Si lascia alle spalle il suo vero nome (Rokuro Okajima) per tagliare i legami col passato ed essere semplicemente Rock.
  • Revy (レヴィ, 'Revi'?) (Seiyuu: Megumi Toyoguchi; Doppiatore Italiano: Perla Liberatori): è la coprotagonista della serie. Vero nome Rebecca, cresciuta tra violenza e soprusi, è una ragazza cinese dal carattere forte e orgoglioso. Senza scrupoli e cinica, non esita ad uccidere a sangue freddo chiunque le si pari davanti e più volte è sul punto di uccidere persino Rock, il quale è il suo opposto e preferisce sempre la via diplomatica alla violenza. È molto conosciuta nell'ambiente con il soprannome "Two Hands", per il semplice fatto di essere specializzata nel combattimento con due mani (le sue letali 9mm oppure abbinando mitragliatore e lanciagranate). È una ragazza sanguinaria dal passato oscuro e controverso, e spesso cade in una specie di estasi omicida che la rende spietata e letale. Chiama spesso Balalaika "Sorellona" ed ha una forte rivalità/amicizia con Eda, suora killer della Chiesa della Violenza.
  • Dutch (ダッチ, 'Dacchi'?) (Seiyuu: Tsutomu Isobe; Doppiatore Italiano: Paolo Marchese): leader del gruppo, di origini non specificate e nero di pelle, guida la barca della Lagoon Company ed è spietato quanto Revy, anche se riesce a mantenere un maggior controllo rispetto alla collega. Solitamente adopera una letale Magnum, e predilige i fucili a pompa. Indossa sempre i suoi occhiali da sole scuri, è di fisico imponente e muscoloso e, nonostante tutto, è molto legato ai suoi uomini. È lui che mantiene i contatti coi datori di lavoro, specialmente con Balalaika, con la quale sembra abbia molti favori in sospeso.
  • Benny (ベニー, 'Benī'?) (Seiyuu: Hiroaki Hirata; Doppiatore Italiano: Loris Loddi): l'esperto di elettronica e meccanica del gruppo. Non è portato per l'azione, proprio come Rock. Ebreo di nascita, si è trasferito nell'università della Florida ma è stato quasi ucciso dopo un audace colpo cibernetico, dove si è ritrovato contro sia la mafia sia l'FBI. Revy l'ha salvato, ed ora Benny (soprannominato Benny Boy da Dutch) si occupa dell'apparato tecnologico della Lagoon.
  • Balalaika (バラライカ, 'Bararaika'?) (Seiyuu: Mami Koyama; Doppiatore Italiano: Alessandra Korompay): leader di Hotel Moscow, è un ex-militare sovietico e metà del suo volto è deturpato da una ferita, ricordo della guerra in Afghanistan. Ha in ottimi rapporti con la Lagoon Company a cui, oltre ad assegnare incarichi, concede anche favori. Solitamente chiama i suoi colleghi "compagno sergente" o con simili appellativi, e sembra essere molto bendisposta nei confronti di Rock, che chiama "Japonski", però è totalmente spietata e non appena chiunque interferisca lei non esita a sbarazzarsene, Lagoon compresa. Ai suoi ordini, oltre ai normali mafiosi, ha anche il suo vecchio gruppo di soldati scelti sovietici, con cui ha combattuto in Afghanistan.
  • Roberta (ロベルタ, 'Roberuta'?) (Seiyuu: Michie Tomizawa; Doppiatore Italiano: Ilaria Latini): Questo singolare personaggio compare la prima volta nell'episodio Rasta Blasta. Appare come un'innocua tata, ma come tutte le donne di questo anime/manga è anche un'abile assassina. Nello stesso episodio Balalaika svelerà parte del suo passato; Roberta, il cui vero nome è Rosalita Cisneros, in passato era una soldatessa al servizio delle varie rivoluzioni socialiste del Sudamerica, specializzata negli scontri corpo a corpo. È specializzata nell'uso di qualsiasi genere di arma (pistole, fucili ad alto potenziale esplosivo che nasconde nell'ombrello, una valigia contenente armi e che a sua volta è una mitragliatrice-lanciarazzi mortale). Tuttavia ha deciso di rinunciare al suo passato per vivere assieme alla nuova famiglia, i Lovelace, e al suo Signorino Garcia. Era conosciuta come "Il Mastino di Florencia", perché non lasciava mai la preda fino a che non l'aveva eliminata, ma ora vi ha rinunciato ed è diventata semplicemente "Roberta".
  • Eda (エダ, 'Eda'?) (Seiyuu: Jun Karasawa; Doppiatore Italiano: Pinella Dragani): All'apparenza una suora, fa parte della "Chiesa della violenza". È amica di Revy, anche se le due litigano spesso a causa del loro carattere forte e ribelle.
  • Mr. Chang (チャン, 'Chan'?): Capo delle Triadi stanziato a Roanapur. Come Revy, anche il boss cinese maneggia con esperienza incredibile (persino superiore della stessa "Two Hands") una coppia di calibro 22 Beretta con inciso sul calcio il simbolo delle Triadi (un dragone dorato con lo Yin e Yang) e due caratteri cinesi che significano «Il Dio che controlla ogni essere vivente». Mr. Chang è dotato di molto stile e carisma, non si scompone mai davanti a niente ed è un feroce killer.
  • Hänsel e Gretel (ハンサー e グレテー, 'Hansaa e Guretee'?): Hansel e Gretel sono due bambini dall'aspetto angelico; due killer: nati nei Carpazi e subito abbandonati a causa della politica anti-abortista di Nicolae Ceausescu, crescono in orfanotrofio. Dopo la caduta del regime, i due ed altri bambini come loro vengono venduti al mercato nero della pedofilia. A seguito degli abusi a cui vengono sottoposti si trasformano in due pazzi sadici, passando dalla parte delle vittime a quella dei carnefici. I due soffrono di disturbi della personalità multipla, il che li porta ad avere sia la personalità maschile che quella femminile, che si scambiano di tanto in tanto. In battaglia, Hansel usa un'ascia, Gretel un BAR. Nella serie, Hansel e Gretel sono forse i personaggi più crudeli e feroci ma anche i più tragici e commoventi.

Il manga[modifica | modifica sorgente]

Attualmente in Giappone il manga conta nove tankōbon, tutti pubblicati in Italia dalla Panini Comics, a partire dal dicembre 2007.

Il formato del manga è di 13x18cm, con circa 208 pagine in bianco e nero e con la sovraccoperta. Alla fine di ogni volume è presente una storia extra dai contenuti comici, che stemperano la violenza presente in ogni volume.

L'anime[modifica | modifica sorgente]

In Italia l'anime di Black Lagoon è stato trasmesso per la prima volta da Mtv a partire dal 4 dicembre 2007. La pubblicazione in DVD ad opera della Panini Video ha seguito il passaggio televisivo, iniziando nel gennaio 2008.

Fin dai primi episodi appaiono piccole differenze con il manga, come per esempio la marca della birra che cade mentre la barca della compagnia attacca un elicottero militare. Altre differenze si trovano nell'ordine in cui vengono trasmessi gli episodi, per esempio l'episodio Bloodsport Fairytale nell'anime compare solo nelle seconda serie mentre nel manga è presente nel secondo volume. Anche dell'episodio Rasta Blasta, in cui viene presentato per la prima volta il personaggio di Roberta, nell'anime viene trasmesso come ottavo mentre nel manga si trova come ultimo capitolo del primo volume.

La seconda serie, intitolata Black Lagoon: The Second Barrage, non è stata mai trasmessa dalla televisione italiana, ma è uscita direttamente in DVD, sempre per la Panini Video.

È stata confermata da Monthly Sunday GX la produzione di una terza serie OAV.[1]

Censure[modifica | modifica sorgente]

Quando MTV ha acquistato i diritti di trasmissione della prima serie dell'anime, ha commissionato alla Panini un doppiaggio della serie in cui sono stati epurati molti dialoghi ritenuti troppo scurrili. Nonostante ciò, il doppiaggio si presenta spinto, a differenza di molti anime trasmessi dalla stessa MTV (ad esempio la censura di Gintama). La versione presente nei DVD è la stessa versione trasmessa su MTV (ossia censurata nei dialoghi), mentre la seconda serie è stata editata solo in DVD dalla stessa Panini, con un doppiaggio più fedele all'originale.

Attualmente vi sono due serie anime, Black Lagoon di 12 episodi e Black Lagoon: The Second Barrage anch'essa di 12 episodi, per un totale di 24 puntate.

Sigle[modifica | modifica sorgente]

Sigle di apertura[modifica | modifica sorgente]

  • Red Fraction di Mell

Sigle di chiusura[modifica | modifica sorgente]

  • Don't Look Behind degli EDISON
  • The world of midnight di Minako "mooki" obata (Solo nell'episodio 15)
  • Preach Headz Addiction dei Breath Frequency (Solo nell'episodio 24)

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

  1. Red fraction (Opening version)
  2. Tear Drops to Earth
  3. Asian Comfort
  4. Don't Stop!
  5. Samara Samanda
  6. A Cold Wind in My Mind
  7. Make A Bet
  8. El Sol se Recuesta
  9. Seasonal Wind
  10. 66 steps
  11. The World of Midnight
  12. Dark Side of the Moon
  13. Tadpole Dance
  14. Let Me Know Your Name
  15. After the Rain
  16. It's an Easy Afternoon
  17. Behind the Clouds
  18. The Anthem of the Aryan Socialist Union
  19. Melting Brain
  20. The Way to Last Night
  21. Peach Headz Addiction
  22. Don't Look Behind (requiem version)
  23. Father's Chest
  24. Don't Let Me Join Now
  25. Foxy Doll
  26. Rock the Carnival
  27. Mad Club
  28. Don't Stop! (Guitar version)
  29. Don't Look Behind (Ending version)

Light novel[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008 è stata pubblicata in Giappone una light novel scritta da Gen Urobuchi e illustrata da Rei Hiroe.

Riferimenti ad altre opere[modifica | modifica sorgente]

Sia nel manga che nelle due serie anime vi sono diversi riferimenti e citazioni ad altre opere:

  • Nell'episodio 12 della prima serie anime, Leigharch cita i klingon ed il comandante Jean Luc Picard. Questi due riferimenti sono fatti a Star Trek: i primi sono una razza aliena ricorrente in tutte le serie di Star Trek, mentre il secondo è il comandante della USS Enterprise (NCC-1701-D), astronave protagonista della serie Star Trek - The Next Generation e del film Star Trek: Generazioni.
  • I nomi di Hänsel e Gretel sono un riferimento alla fiaba Hänsel e Gretel dei fratelli Grimm.
  • Un'altra citazione è fatta a Shining, film del 1980 diretto da Stanley Kubrick: un cameriere sopravvissuto alla furia distruttrice di Hänsel e Gretel descrive quest'ultimi come «due gemelli pressoché identici, vestiti come se fossero a lutto. Due ragazzini inquietanti, roba tipo Shining». Un'ulteriore citazione al film viene fatta nel manga, dove Gretel canta a Rock "Midnight, the star and You"; questo riferimento è perso nell'anime in quanto la canzone è stata sostituita da "The World of Midnight".
  • Il fucile utilizzato da Gretel è lo stesso che si può vedere nel telefilm Combat! e nel film Salvate il soldato Ryan.
  • Mr. Chang è ispirato ai personaggi interpretati da Chow Yun-Fat in vari film diretti da John Woo. Esattamente come Mr. Chang, infatti, anche i personaggi interpretati dall'attore cinese vestono in maniera elegante, sparano usando due pistole alla volta e portano sempre un paio di occhiali da sole scuri.
  • Una citazione viene fatta anche a Terminator: Roberta mostra, infatti, abilità più consone a un cyborg che a un essere umano ed è per questo che Rock, osservando la sua furia distruttrice, commenta: «Quello è un robot assassino venuto dal futuro. La sola differenza con il film è che non c'è Arnold Schwarzenegger».[2] Oltretutto durante l'inseguimento Roberta corre con le braccia diritte rincorrendo l'auto della Lagoon company per poi spaccare il vetro del lunotto posteriore e aggrapparsi al veicolo, a quel punto Dutch spara con il fucile gridando «Giù la testa!», è praticamente la stessa scena dell'inseguimento del T-1000 in Terminator 2: Il giorno del giudizio. Anche precedentemente dopo l'esplosione del bar Yellow Flag, il modo in cui Roberta esce dalle fiamme è molto simile alla medesima scena di Terminator 2.
  • Altro riferimento è riservato al film El Mariachi, dove il protagonista nasconde delle armi in una custodia per chitarra, proprio come fa Roberta nascondendole in una valigia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. http://www.animeclick.it/notizia.php?id=22702
  2. "Black Lagoon", manga edizione italiana, volume 1
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.