Animanga Wiki
Advertisement

Crudeltà ( (ざん) (こく) , Zankoku?) è il primo capitolo del manga di Koyoharu Gotoge, ovvero, Kimetsu no Yaiba.

Riassunto[]

Un giovane ragazzo, Tanjiro Kamado, porta una ragazza visibilmente ferita e priva di sensi attraverso un sentiero innevato sulla schiena. Questa ragazza si rivela essere sua sorella minore, Nezuko Kamado. Tanjiro cammina freneticamente attraverso la neve e spera sia ancora viva, giurando anche che la salverà.

La scena si sposta al giorno prima degli eventi citati in precedenza. Mentre il nuovo anno arriva, Tanjiro intende andare in città e vendere del carbone per avere abbastanza cibo. I suoi fratelli più giovani, Hanako Kamado e Shigeru Kamado, lo supplicano di farli andare con lui, ma la loro madre rifiuta severamente, dicendo che gli causerebbero solo problemi. Tanjiro chiama suo fratello minore, Takeo Kamado, e gli chiede di tagliare la legna mentre è via, con grande delusione di quest'ultimo che avrebbe voluto tagliarla con lui.

Nezuko Human Profile Pic

Tanjiro che incontra Nezuko mentre lascia la casa.

Tanjiro li saluta e parte, mentre loro gli ricordano di stare attento. Mentre parte, si imbatte in Nezuko che porta in spalla un bambino addormentato, Rokuta Kamado. Menziona l'attaccamento dei loro fratelli minori a Tanjiro, e se ne vanno.

Mentre Tanjiro arriva in città, tutti sono felici di vederlo e immediatamente lo chiamano per comprare un po' del suo carbone. Uno degli abitanti del villaggio grida a Tanjiro e gli chiede di prendere un pezzo di vaso rotto per capire chi era il colpevole della rottura di quest'ultimo. L'acuto senso dell'olfatto del ragazzo è in grado di rilevare che la colpa era di un gatto e non dell'abitante del villaggio che ne era ritenuto responsabile.

Mentre il sole inizia a tramontare, Tanjiro si incammina verso casa. Tuttavia, quando inizia a salire la montagna, viene fermato da un anziano di nome Saburo. L'uomo gli proibisce di tornare sulle montagne mentre il cielo stava diventando buio. Tanjiro gli dice di non preoccuparsi perché il suo naso può rapidamente fiutare il pericolo, ma Saburo insiste che si rifugi nella sua casa per la notte per prevenire un possibile attacco da parte di un Demone; Tanjiro finalmente cede all'uomo persistente. Tanjiro non crede all'esistenza dei demoni, è di conseguenza se nega anche le parole di Saburo, però ricorda che sua nonna, prima di morire, accenno qualcosa di simile ai Demoni descritti da Saburo.

Tanjiro saving his sister CH1

Tanjiro porta disperatamente Nezuko verso il villaggio.

Dopo il sorgere del sole, Tanjiro si rimette in marcia verso casa, ma improvvisamente, mentre si avvicina a casa sua, sente l'odore di sangue. La prima cosa che vede è Nezuko insanguinata che tiene Rokuta sdraiato sul terreno innevato. Terrorizzato, va a controllare la casa ed è scioccato di vedere l'edificio saccheggiato e pasticciato di sangue, tutti nella sua famiglia sono presumibilmente morti. Nezuko è l'unica l'unica nella famiglia ad avere un po' di calore in corpo, così Tanjiro cerca di portarla dal medico del villaggio sperando di salvarla.

Sulla strada verso il villaggio, Nezuko riprende conoscenza. Cerca di mordere suo fratello con le sue zanne, ma Tanjiro è in grado di bloccare l'attacco con l'impugnatura di un ascia. Molte domande emergono nella mente di Tanjiro mentre si chiede se Nezuko fosse uno dei demoni descritti da Saburo, anche se nata umana, e se sia stata lei stessa a massacrare la loro famiglia. La teoria di Tanjiro viene smentita quando ricorda che l'odore dell'assassino era diverso da quello di sua sorella.

La forza di Nezuko cresce dempre di più e riesce a bloccare il fratello, Tanjiro improvvisamente si sente in colpa per non essere stato in grado di salvare la loro famiglia, e ancora di più per sua sorella, incapace di impedire la sua trasformazione in demone.

Tanjiro inizia a fare appello a ciò che resta dell'umanità della sorella, incoraggiandola a fermarsi e a fare del suo meglio per trattenersi dal diventare demone. Ad un certo punto la sorella smette di cercare di mangiarlo ed inizia a piangere; dopo aver visto le lacrime di sua sorella, anche Tanjiro inizia a piangere.

Giyu attacks Nezuko CH1

Uno spadaccino attacca improvvisamente i fratelli.

Improvvisamente, un uomo tenta di colpire Nezuko. Tanjiro schiva di poco l'attacco rotolando. L'uomo armato di katana chiede perché Tanjiro stesse proteggendo un demone. Tanjiro spiega come Nezuko sia sua sorella e come lei non abbia ne ucciso ne fatto del male a nessuno, l'uomo però continua ad insistere perché sua sorella venga uccisa. Tanjiro implora l'uomo, ripetendo più volte che Nezuko ha ucciso ne ucciderà mai qualcun, affermando come riuscirà a trovare una cura per la sorella. Lo spadaccino, arrabbiato, dice a Tanjiro che è troppo debole anche solo per proteggere se stesso, figuriamoci sua sorella. Tuttavia lo spadaccino si sente in colpa dato che è arrivato troppo tardi per impedire la morte della famiglia di Tanjiro.

Mentre Tanjiro è lasciato sconsolato, lo spadaccino pugnala Nezuko al petto, causandole un grande dolore. Tanjiro gli lancia immediatamente una pietra e gli carica. L'uomo si arrabbia per quello che era solo un attacco emotivamente carico. Mette al tappeto Tanjiro, ma nota che l'ascia era scomparsa. Guarda verso il cielo e l'ascia quasi lo colpisce. Attraverso questo assalto attentamente pianificato dal giovane ragazzo, lo spadaccino diventa consapevole della volontà di Tanjiro di proteggere sua sorella, sacrificando anche la propria vita per salvarla.

Giyu knocks out Nezuko CH1

Nezuko viene messa KO.

Mentre lo spadaccino è distratto, Nezuko si precipita sul corpo immobile di Tanjiro. Lo spadaccino si maledice per aver abbassato la guardia, aspettandosi che Nezuko divorasse suo fratello. Tuttavia, Nezuko difende invece il fratello inconscio, usando il proprio corpo per proteggerlo. Lo spadaccino ricorda come una persona, in seguito alla trasformazione in demone di un familiare, che il familiare non avrebbe mai ucciso nessuno, ma alla fine, quella stessa persona fu mangiata dallo stesso Demone che tentava di proteggere. I demoni mangiavano i loro genitori e i loro fratelli se affamati, ma il Demone di fronte a lui non mangiava suo fratello e lo difendeva, nonostante la sua condizione di fame. Lei si scaglia contro lo spadaccino e lui rinfodera la spada. Lo spadaccino realizza come il Demone difronte a lui sia diversa da tutti gli altri, così decide di stenderla e non di ucciderla.

Mentre è incosciente, Tanjiro sogna la madre morta e i fratelli. Sua madre si scusa per averlo lasciato e gli dice che affiderà Nezuko alle sue cure. Tanjiro si sveglia con le lacrime agli occhi, cerca Nezuko e la trova accanto a lui con un pezzo di bambù in bocca per frenare e nascondere le zanne.

Lo spadaccino appare da dietro un albero e li informa su come raggiungere un anziano signore di nome Sakonji Urokodaki e di dirgli che li ha mandati Giyu Tomioka, l'uomo descritto da Giyu vive ai piedi del Monte Sagiri. Prima di scomparire, Giyu consiglia a Tanjiro di non esporre mai sua sorella alla luce del sole.

Dopo la partenza di Giyu, Tanjiro seppellisce i membri morti della sua famiglia accanto alla loro casa mentre Nezuko guarda. I fratelli Kamado si prendono per mano e iniziano il loro viaggio alla ricerca di Sakonji.

Personaggi in ordine di apparizione[]

Eventi[]

  • Tutta la famiglia di Tanjiro viene uccisa da un demone.
  • Nezuko viene trasformato in un demone.
  • Tanjiro Kamado e Nezuko Kamado vs Giyu Tomioka.
Advertisement