Fullmetal Alchemist (鋼の錬金術師, Hagane no renkinjutsushi?) è un manga giapponese creato da Hiromu Arakawa nel 2001 e concluso nel 2010. In patria è stato pubblicato nella rivista mensile Shōnen Gangan, pubblicata dalla Square-Enix e composto da 108 capitoli, raccolti in 27 tankōbon venduti sino al novembre 2010.

In Italia il manga viene tradotto e pubblicato dalla Panini Comics nella collana Planet Manga ed ha raggiunto tutti e 27 volumi pubblicati. Da esso sono state tratte due serie animate ed un film anime trasmessi in Italia da MTV durante l'Anime Night rispettivamente nel 2007 e nel 2010.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Fullmetal Alchemist è un manga fantasy ambientato agli inizi del 20º secolo in un paese chiamato Amestris. In questo mondo immaginario l'alchimia è la scienza che permette di trasmutare una materia in una differente (secondo la legge dello scambio equivalente) attraverso l'uso di un cerchio alchemico. I migliori alchimisti hanno la possibilità di partecipare ad un esame per poi entrare nell'esercito, sotto il titolo di alchimisti di Stato.

Edward e Alphonse Elric erano dei bambini che vivevano in un villaggio di campagna chiamato Resembool. Il padre dei ragazzi Hohenheim (Hohenheim della Luce nell'anime e Van Hohenheim nel manga), un alchimista straordinario, se ne era andato di casa quando Edward era ancora molto piccolo e Alphonse era praticamente un neonato. Anni dopo, la madre dei ragazzi, Trisha Elric, morì a causa di una grave malattia. Dopo la sua morte, Edward e Alphonse vissero insieme a Winry e sua nonna fino a quando non trovarono un'insegnante di alchimia. Dopo aver completato l'allenamento impostogli da quest'ultima, tornarono a casa con l'intenzione di riportare in vita la defunta madre attraverso il cerchio alchemico che avevano trovato fra gli appunti del padre. Il loro tentativo fallisce e al posto del redivivo corpo della madre compare un mucchio informe di carne e ossa, creato a costo della gamba sinistra di Edward e l'intero corpo di Alphonse. Nel disperato tentativo di salvare suo fratello, Edward sacrificò il suo braccio destro per legare l'anima di Al ad un'armatura. Il braccio e la gamba di Edward furono sostituiti da due arti meccanici chiamati Automail.

Un Alchimista di Stato chiamato Roy Mustang arrivò dopo la trasmutazione umana fallita di Ed e Al. Avendo intuito la bravura di Edward, Mustang suggerì che il modo migliore per i due ragazzi di raggiungere il loro scopo era di diventare Alchimisti di Stato e lavorare per lui. Spronato dalla proposta dell'uomo, Edward si propose di diventare un Alchimista di Stato, così da poter sfruttare le risorse disponibili agli Alchimisti di Stato e trovare un modo di recuperare quello che lui e Alphonse avevano perso. Alla fine i due fratelli vengono a conoscenza della Pietra filosofale, e incominciano a cercarla sicuri che quella avrebbe potuto fargli recuperare i loro corpi.

Il manga[modifica | modifica sorgente]

Edizione originale[modifica | modifica sorgente]

Il manga è stato serializzato dalla Square-Enix nella rivista Monthly Shōnen Gangan dal luglio 2001, ed è stato pubblicato sino al giugno 2010. L'ultimo Tankōbon‏‎ è stato venduto nel novembre 2010.

Edizioni estere[modifica | modifica sorgente]

In Italia il manga è pubblicato dalla Planet Manga a partire dal luglio 2006, la quale ha pubblicato tutti i 27 volumi

Altre edizioni:

  • Canada e Stati Uniti: Viz Media a partire dal maggio 2005
  • Corea: Daiwon CI
  • Francia: Kurokawa
  • Hong Kong: Jade Dynasty
  • Polonia: JPFantastica
  • Singapore: Chuang Yi (in cinese e inglese)
  • Taiwan: Tong Li
  • Thailandia: Siam Inter Comic

In America Fullmetal Alchemist, iniziato nel maggio del 2005, è stato leggermente censurato durante alcune scene che avrebbero potuto creare problemi dal punto di vista teologico, come durante l'uccisione di Greed da parte del Padre. In merito alle domande e le accuse dei fan alla Viz Media, la casa editrice ha risposto che i cambiamento sono stati concordati con Hiromu Arakawa, l'autrice del manga.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.