Gunslinger Girl (ガンスリンガー·ガール, Gansuringā Gāru?) è un manga scritto e disegnato da Yu Aida nel 2002, composto da dodici tankōbon, tuttora in prosecuzione.

Dai primi due volumi è stato tratto un anime di tredici episodi, diretto nel 2003 da Morio Asaka. Una seconda serie, intitolata allo stesso modo ma con il sottotitolo "Il Teatrino" è stata diretta da Rei Mano nel 2008, e si basa su alcuni degli eventi presenti nei volumi tre, quattro e cinque del manga.

In Italia il manga è stato inizialmente pubblicato dalla Shin Vision, che ha tradotto i primi due volumi. Dopo il fallimento della casa editrice, il manga è stato tradotto dalla d/visual, che ha pubblicato dieci tankōbon.

Trama[modifica | modifica sorgente]

In un imprecisato futuro, l'Italia è preda di attentati terroristici realizzati dal Movimento delle Cinque Repubbliche, un movimento indipendentista del Nord. Per fronteggiare il crimine e il terrorismo sempre più dilagante, lo Stato ha creato l'Ente Pubblico per il Benessere Sociale, un'organizzazione governativa facente parte della rete italiana di intelligence ed antiterrorismo. Alla luce del sole, però, agisce solo come una società per la salvaguardia del bene pubblico, salvando vite e riabilitando bambini e bambine vittime di abusi. Infatti, mentre la "Sezione 1" utilizza soltanto uomini e donne, la "Sezione 2" impiega giovani bambine, vittime di atroci violenze, di malattie o incidenti invalidanti, trasformandole in cyborg micidiali. Le bambine vengono chiamate dagli adulti "marionette".

Dopo la trasformazione la bambina subisce un "condizionamento" (lavaggio del cervello) e le viene cancellata la memoria. A questo punto, dopo un periodo di addestramento, è pronta per impegnarsi nelle missioni che le vengono assegnate, assieme al suo "fratello", ossia un ragazzo adulto che l'ha selezionata.

Ma ben presto l'organizzazione si trova nei guai, poiché le bambine, seppure pesantemente condizionate e trasformate in mere armi, mantengono la propria anima e tutto ciò che le rende umane. Henrietta, una bambina di 10 anni, finisce così per innamorarsi perdutamente del suo "fratello" Giuseppe, mentre le sue amiche si trovano a dover affrontare analoghe problematiche relative alla contrapposizione tra le loro origini umane e il loro nuovo stato di cyborg.

La trama segue quindi i vari rapporti tra i membri dell'Ente. Ogni capitolo prende in esame una coppia o un personaggio in particolare. Il background è la battaglia che l'Ente per il Benessere Sociale sta portando avanti contro il Movimento delle Cinque Repubbliche, ma le bambine vengono utilizzate anche in operazioni contro la mafia.

Condizionamento e tecnologia[modifica | modifica sorgente]

Il condizionamento, un vero e proprio lavaggio del cervello che cancella la memoria e rende il soggetto più ricettivo, sviluppando quasi un sesto senso, viene visto come necessario per poter prendere il controllo delle bambine e trasformarle in macchine da guerra senza paura e senza scupoli. Il trattamento però accorcia sensibilmente la loro vita e mina profondamente il loro rapportarsi con le situazioni più banali, come ad esempio una cena al ristorante.

Alcuni "fratelli", i membri maschi delle coppie, considerano le bambine nient'altro che macchine e le trattano in modo rude, tendendo ad approfittare del condizionamento per avere un controllo massiccio su di loro. Altri, come Giuseppe, lasciano più libertà alle bambine e le trattano in modo umano, insegnando loro, oltre che a combattere, a comportarsi all'interno della società. In questo modo si rafforza il rapporto della coppia rendendo i cyborg leali soltanto al proprio "fratello" e praticamente annullando se stessi.

I cyborg hanno due punti deboli: gli occhi (unica cavità non protetta da innesti bionici attraverso cui possono essere uccise) e la loro umanità. Infatti risentono di questo trattamento specialmente coloro che non vengono trattate con cura, sentendosi nient'altro che oggetti.

Per migliorare il lavoro, l'Ente per il Benessere Sociale ha realizzato alcune "marionette" di seconda generazione, scelte tra soggetti più adulti (dai sedici anni). Per queste "marionette" il condizionamento è più leggero, con lo scopo di rendere più lunga la vita della ragazza. Inoltre alle ragazze è praticata una plastica facciale. La prima "marionetta" di seconda generazione è Petruška, una ragazza russa di sedici anni.

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Dal momento che il manga e l'anime sono ambientati in Italia (tranne alcuni episodi in altri paesi europei), vi sono diversi riferimenti più o meno evidenti. I titoli di ogni episodio, innanzi tutto, sono in italiano, e durante la serie vengono ritratte numerose città d'arte italiane. A Firenze, ad esempio, vengono nominati gli Uffizi e diverse altre strutture e opere d'arte. Vengono visitate anche Napoli (dove si apre la vicenda), Roma, Siena, Frosinone e Taormina. Nell'episodio in Sicilia viene fatto riferimento alla caponata. L'episodio sei dell'anime è ricco di riferimenti al film Vacanze romane.

Il riferimento più visibile comunque è quello che viene fatto per l'individuazione dei cattivi della storia, ovvero il Movimento delle Cinque Repubbliche. Prendendo infatti come spunto le varie affermazioni e comportamenti dei sostenitori del partito della Lega Nord, viene sviluppato un vero e proprio fronte terroristico che non esita ad usare la forza per imporsi all'attenzione del governo italiano, piazzando bombe e rapendo civili.

Inoltre vi sono riferimenti alle Brigate Rosse e a Silvio Berlusconi: nel capitolo 23 del manga, intitolato Bolle di sapone, un personaggio dichiara: «sai bene che il presidente del consiglio gestisce il 70% dei media nazionali. Quasi tutti i mezzi di comunicazione sono sotto la sua influenza»,[1] mentre il presidente del consiglio dichiara: «In questo paese la verità è solo un cumulo di notizie manipolate. Che tristezza...».[1]

Manga[modifica | modifica sorgente]

Il manga è stato pubblicato per la prima volta in Giappone nel novembre 2002, sulla rivista Dengeki Daioh. Successivamente il manga è stato pubblicato in una serie di tankōbon dalla MediaWorks.

In Italia i primi due volumi sono stati pubblicati dalla Shin Vision. Dopo il fallimento della casa editrice, la pubblicazione è stata continuata dalla d/visual, che ha pubblicato dieci volumi. I traduttori hanno cambiato il nome di Triela (lasciato in originale dalla Shin Vision) in Doriella e hanno lasciato in originale le onomatopee, che erano invece state tradotte dalla Shin Vision.

Anime[modifica | modifica sorgente]

La prima serie di Gunslinger Girl, diretta da Morio Asaka, è andata in onda in Giappone dall'8 ottobre 2003 al 19 febbraio 2004, trasmessa su Fuji Television e successivamente sul canale satellitare Animax. La serie è tratta dai primi due volumi del manga. Dal 7 gennaio al 31 marzo 2008 è stata realizzata una seconda serie, intitolata Gunslinger Girl - Il Teatrino, diretta da Rei Mano e scritta e supervisionata dallo stesso Yu Aida. Il 24 ottobre 2008 sono usciti in Giappone, direttamente in DVD, due episodi aggiuntivi.

In Italia il primo episodio della prima serie dell'anime è stato trasmesso (in giapponese con sottotitoli in italiano) durante l'anime week di MTV nel 2005, mentre i primi due episodi (stavolta doppiati in italiano) sono stati presentati in anteprima per la nuova etichetta Fool Frame nel corso della fiera di settore Lucca Comics & Games 2007.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Gunslinger Girl[modifica | modifica sorgente]

  1. Fratello
  2. Orione
  3. Ragazzo
  4. Bambola
  5. Promessa
  6. Gelato
  7. Protezione
  8. Il Principe del regno della pasta
  9. Lycoris radiata Herb
  10. Amare
  11. Febbre alta
  12. Simbiosi
  13. Stella cadente

Gunslinger Girl - Il Teatrino[modifica | modifica sorgente]

  1. La distanza tra il Fratello maggiore e la Sorella minore
  2. Pinocchio
  3. Simulacra
  4. Il ritorno di Angelica
  5. Ricordo transitorio
  6. Il ritiro del Terrier Tibetano
  7. Caterina e il cerchio della vendetta
  8. Una giornata di Claes
  9. L'astuto Serpente, l'ingenua Colomba
  10. Il fiore delle buone intenzioni
  11. Sentimenti in erba
  12. Bambola guerriera
  13. E Pinocchio diventò umano

Episodi OAV[modifica | modifica sorgente]

  1. Luce di Venezia, buio del cuore
  2. Fantasma

Sigle[modifica | modifica sorgente]

  • Sigla iniziale - The Light Before We Land dei The Delgados
  • Sigla finale - Dopo Il Sogno 夢のあとに - di Opus

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora di Gunslinger Girl è composta da 36 temi diversi.

Videogioco[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 è stato realizzato anche un videogioco per PlayStation 2, uscito solamente in Giappone. Il gioco è uno sparatutto in cui si ha il controllo di una delle cyborg assassine.

Image Album[modifica | modifica sorgente]

Il 21 dicembre 2005 è uscito in Giappone un "image album", ovvero una raccolta di canzoni ispirate ai personaggi del manga. L'album si intitola Poca Felicità. La copertina dell'album è stata disegnata da Yu Aida.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 "Gunslinger Girl", manga edizione italiana volume 5 pag 11, traduzione di Valerio Alberizzi e Leonardo Grimani

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.