Saishū heiki kanojo: the last love song on this little planet (最終兵器彼女, 'Saishū heiki kanojo'?) è un manga realizzato da Shin Takahashi e pubblicato su Big Comic Spirits di Shogakukan dal gennaio 2000 all'ottobre del 2001. L'intera opera è stata raccolta in 7 tankōbon.

Dal manga è stato tratto un anime di 13 episodi prodotti dallo studio Gonzo e andati in onda dal 2 luglio al 24 settembre 2002 su Family Gekijō. Tre anni dopo, nel 2005, lo Studio Fantasia ha prodotto due OAV intitolati Saishū heiki kanojo: another love song, dalla durata di 30 minuti ciascuno. Infine, nel 2006, è stata la volta del film live action, prodotto da Toei Company.

In Italia il manga è stato pubblicato da Planet Manga da gennaio a luglio 2004, in 7 volumi a periodicità mensile. Anche l'anime è stato portato in Italia, dalla Fool Frame, e (soltanto) il primo episodio è stato trasmesso su MTV durante l'anime week del 2005.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Chise è una ragazza molto timida ed ingenua che, per vincere questo suo carattere così remissivo, decide di dichiararsi ad un suo compagno di classe, Shūji.
Lui accetta i sentimenti della ragazza, e così si mettono insieme. Il loro rapporto però non è tutto rose e fiori, Shūji non riesce ad esprimere i propri sentimenti come vorrebbe, e finisce sempre per rimproverarla.
Il loro è comunque un rapporto normale per due adolescenti, tuttavia c'è qualcosa che complica il tutto: il Giappone è in piena guerra, i bombardamenti sono ormai all'ordine del giorno. Ma non solo, Chise è la protagonista di questa guerra.
Nonostante la sua apparenza di ragazza fragile e indifesa, Chise è infatti l'arma finale, una macchina da guerra capace di annientare in pochi istanti numerose unità nemiche.
Shūji è è il primo civile a scoprire la sua vera identità, ciononostante decide di continuare ad essere il suo ragazzo. Chise, dal canto suo, è felice di poter essere sincera col suo ragazzo, una delle poche persone che continua a trattarla da essere umano, nonostante di umano abbia ormai ben poco.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.